IL PARTITO E LA SUA COMPONENTE SLOVENA

Molto incoraggiante è stata l’ultima assemblea regionale della componente slovena del Partito Democratico, sia per quanto riguarda la presenza che l’atmosfera stessa e la proficua discussione. In questa fase ci attende un difficile compito e cioè l’individuazione delle proposte per le candidature alle prossime elezioni politiche e poi l’accordo con il partito rispetto alle garanzie per l’elezione del parlamentare sloveno. Sulle possibili candidature si dovrà discutere anche con le altre componenti della minoranza slovena, a partire dalle prossime settimane. Una certa preoccupazione è però emersa in merito al difficile rapporto con gli altri partiti della sinistra, il che potrebbe avere ripercussioni negative anche sull’elezione del rappresentante sloveno. La situazione generale è in ogni caso abbastanza preoccupante sia per quanto riguarda le elezioni a livello nazionale che quelle regionali. Sembra che per il nuovo Parlamento voteremo già all’inizio di marzo; questo significa, che non abbiamo molto tempo a disposizione per recuperare un maggiore consenso per il Partito Democratico; dovrebbe essere chiaro però che senza di esso non sono possibili coalizioni del centro-sinistra; la conseguenza di tutto ciò sarebbe quindi lasciare il Governo alla destra o al M5S.

attività: